Io ci credo

“Facciamoci Santi, così dopo essere stati insieme sulla terra, staremo sempre insieme in paradiso.”
Padre Pio

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su email
Email
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

Unisciti alla discussione

48 commenti

  1. Dopo il tuo post ho aperto la Bibbia e quelo che ho letto è stato questo:" Guariscimi Signore ed io sarò guarito, salvami Signore e io sarò salvato, poichè tu sei il mio vanto. Ecco, essi mi dicono "Dov'è la parola del Signore? Si compia finalmente!" Io non ho insistito presso di te nella sventura nè ho dsiderato il giorno funesto, tu lo sai. Ciò che è uscito dalla mia bocca è innanzi a te. Non essere per me causa di spavento, tu mio solo rifugio nel giorno della sventura. Siamo confusi i miei avversarsi ma non io, si spaventino essi, ma non io.

    Ti abbraccio forte e sono certa che oggi starai sicuramente meglio!
    Samanta

  2. Ci credo anch'io…. e le tue belle parole e l'esempio che ci doni sono un bel modo per farsi Santi…

    Un abbraccio da un lettore silenzioso.

    Paolo

  3. Fosse cosi’ facile.. la frase e’ stata scritta da un illuminato da Dio, per la maggior parte di noi, comuni mortali la via verso la luce del Paradiso, penso non sia facile. Io, e mi metto in prima persona, sono una di quelle che non andrebbe al martirio cantando, non penso che riuscirei a barattare la mia vita per un’altra. Credo fortemente che darei la mia vita in cambio di quella di mio figlio, e che ucciderei chiunque facesse del male ad Alessio. Quindi per me (e sono credente) le porte del Paradiso forse non si apriranno mai, non potro’ vedere mai chi e’ nella Luce Divina. Cerco nel mio piccolo di non fare mai del male, di essere una persona normale, i miei sbagli, i miei insulti, anche verso Dio, li ho sempre cercato di pagarli, con una sofferenza interiore e fisica, credimi, allucinante. Sono solo una donna, ma credo nelle parole dei Santi, anche se credo che per me non sara’ così’, credo nell’amicizia (forse troppo) nell’ aiuto reciproco, nell’amore senza interessi. Sono solo io, una donna come tante. Ti voglio bene, Fiorella.

  4. Le persone comuni non sono perfette. Molto spesso sono meravigliose nel loro piccolo, ma inevitabilmente finiscono in qualche modo per macchiarsi. Tuttavia, alcune di loro scontano una sorta di purgatorio terreno, affrontando l'impossibile… e nel modo in cui onorano la vita dentro a queste condizioni impossibili, si guadagnagno sicuramente il Paradiso, qualunque sia la forma che quest'ultimo può avere. Tu hai detto mille volte di non essere forte… ma di trovarti semplicemente in una situazione che ti costringe ad una forza obbligata…  per poi farti comunque finire in pezzi. Ma la vera forza è questa… ritrovare periodicamente l'entusiasmo dopo aver subito colpi, colpi e colpi… e grazie a quello ricaricarsi per reggere altri colpi, colpi e colpi… anche se questi colpi ti fanno cadere di continuo.

    Che dire… ti stimo molto pur non conoscendoti, e tifo per te, in ogni senso.

  5. ci credo anch'io, per quanto poveri siamo…
    un abbraccio da varese
    il mio insieme a tutti gli altri abbracci… pensa quanti siamo…e quanti ci ritroveremo… faccia a faccia senza più fardelli…
    ciao!

  6. si, viviamo con dignità, bellezza, consapevolezza, generosità e allegria e dopo, qualunque sarà il nostro paradiso, saremo felici come abbiamo saputo esserlo qui. anche se non crediamo esattamente le stesse cose, sono sicura, come te.
    ti abbraccio amica mia bella

  7. Cara Anna…
    Non ho parole difronte a tanta dolcezza, però mi è venuto in mente di dirti una cosa. Sono stato un paio di mesetti fa da Padre Pio a San Giovanni Rotondo e appena starai meglio, perchè tu sicuramente tra non molto starai meglio, ti consiglio di andarlo a trovare. E' un posto unico e pieno di amore. Io sono sicuro che ti piacerà…… Un abbraccio fortissimo Lino 

  8. Cara Anna Lisa che ogni giorno sorgi e il sol t' illumina,

    i medici  usano medicine di cui sanno poco,

    per guarire malattie di  cui sanno meno,

    su esseri umani di cui non sanno nulla.

    Capisco, così, perchè non resta che credere in Padre Pio.

  9. Hai un posto anche nelle mie preghiere, anche se non ti conosco; possa il Signore esaudire almeno quelle riguardano te.
    Strano a dire ad una estranea mai vista ma…………. tvb (come dicono i bambini )

  10. Annalisa approdo per la prima volta tra l tue bellissime farfalle e ancheio come tutti qui spero che oggi tu stia meglio!
    Un abbraccio
    Fausta

  11. Ciao Anna Lisa.
    Padre Pio (anzi, San Pio da Pietralcina) avevo un modo molto empirico, concreto di comunicare.
    Sono molto devota a Padre Pio e alla Vergine del Monte Carmelo (sabato, tra l'altro, è la sua ricorrenza).
    Sai cosa dico? Appena starai meglio (perché starai meglio!), potremmo organizzare un bel pulman è andare a San Giovanni Rotondo.
    Un abbraccio dolce Anna Lisa
    Palma

  12. Utente anonimo 24, cosa mi dici se un giorno un poveretto non avesse scoperto l’antibiotico, l’antivaiolo, l’antipolio per dirne solo alcune di queste “stupide” scoperte? Saremmo un popolo malato, e con la vita piu’ corta di almeno 20 anni! Io sono certa che la cara Anna Lisa e’ seguita da medici validissimi e cure appropriate, poi la sua fede, volontà’, forza sono un incentivo per una sua sicura guarigione. Percio’ non mettiamo in giro sempre queste dichiarazioni verso medici, medicine e “cure” miracolose. Ognuno di noi segua la sua cura, il suo credo quando e’ ammalato, senza che nessuno possa influire negativamente, mettendo mille dubbi sulle terapie che sta’ faticosamente sopportando sulla propria persona per poter guarire. Ognuno e’ libero delle sue scelte, e Anna Lisa non e’ stupida, ha sicuramente scelto insieme ai sui medici la cura piu’ giusta per lei. Un bacio cara Anna Lisa. Fiorella.

  13. Deve essere così…. io ho tante di quelle persone che se ne sono andate e con cui vorrei stare sempre! Oggi spero che per te vada decisamente meglio. Un bacio Angela

  14. Anche io ci credo Anna Lisa
    domani parto per la Puglia destinazione San Giovanni Rotondo e pregherò tanto per te!! Un abbraccio
    Linda

  15. E, soprattutto, guai a chi mi dirà "dai, tanto te sei forte" perché io mi son rotta le palle di essere forte.

    cara anna lisa, non ti dirò che sei forte. Ti dirò solo che io se fossi al tuo posto sceglierei un'altra strada. Anch'io sono contro la kemio. Ma giustamente ogni persona al diritto di scegliere. Tu sei una donna intelligente e non hai bisogno di consigli. Solo tu sai quello che è giusto fare e non è giusto fare.

    TI ABBRACCIO con affetto

  16. Ciao Anna Lisa,
    sono arrivata su questo blog per caso e ho letto tutti i post!
    Tutto quello che hai scritto mi ha fatto riflettere davvero molto, mi ha fatto capire che non ci si può lamentare per qualunque cavolata.
    Ti auguro con tutto il cuore di poter realizzare il tuo sogno.
    Un abbraccio!

    P.s.: Forza perchè le bestiacce non devono vincere!

  17. Non credo nell'aldilà, ma credo che sia doveroso vivere con, amicizia, amore e passione questa vita, mettendosi ogni giorno nei panni degli altri, senza fare agli altri quello che non vuoi sia fatto a te, amando e rispettando il prossimo, l'umanità intera, senza distinzione di razza, sesso o credo. Insomma, la mia "religione" è un misto fra comandamenti e Costituzione Italiana. Non credo significhi vivere in santità, ma solo vivere seriamente. Il tuo modo di essere, piccina, è molto, molto vicino al mio ideale. Ti voglio bene. Milva 

  18. Utente 31, chi ha scoperto l'antibiotico, l'antivaiolo, l'antipolio non apparteneva a quella schiera di medici che sanno poco, meno e nulla. Qui parliamo della patologia più complessa in assoluto che la medicina si trova ad affrontare e che forse non riuscirà  a sconfiggere mai totalmente considerate le immense distanze che la separano ancora dalla scoperta della conoscenza della vita.
    Tu sei "certa che la cara Anna Lisa è seguita….." Ebbene io, invece, non ho la tua certezza se questi sono i risultati!  Di "medicine e cure miracolose"  non ho mai parlato e non ci credo neppure io. La medicina non deve fare miracoli, ma curare e possibilmente  guarire. Ma se la cultura medica imperante nella lotta contro il cancro dopo quarant'anni e passa è ancora quella di tentare di distruggerlo distruggendo ancora prima e ancor di più chi lo porta, bè, mi sembra evidente che la strada giusta non può continuare ad essere questa.  E qui non sono  in discussione i "medici validissimi "  da cui Anna Lisa è seguita, ma semmai il loro obbligo all'applicazione di rigidi  protocolli che a quella "cultura medica" si rifanno. Si può dire e pensare ciò o è proibito? C'è ancora libertà di pensiero oppure vige il pensiero unico? Perchè di fronte a tanta ostentata certezza hai tanto timore che si influisca "negativamente, mettendo mille dubbi……" se hai appena finito di dire che "Anna Lisa  che non è stupida" (e su questo siamo perfettamente  d'accordo) "ha sicuramente scelto insieme ai suoi medici le cura più giusta per lei"?  Anna Lisa ama sentirsi amata, ed io l'amo non meno di tutti coloro che le scrivono, ma credo, considerata la sua fine intelligenza, che apprezzi anche la sincerità di chi non si esaurisce in soli incitamenti a resistere. Il messaggio che ci ha mandato è di una crudezza e lucidità impressionante:  mentre la sua mente pensa, ipotizza, crea, sogna e immagina, il suo corpo sente che la sta abbandonando. Chiaro  31 o pensi che ci sia qualcosa da aggiungere? "Ogni giorno sorgi e il sol t' illumina" era il sommesso e disperato tentativo di trasmetterle di andare oltre all'apparenza di quel sole che ogni giorno vediamo sorgere,  ma che nella realtà non è. Ma per questo sarebbe stato necessario cambiare totalmente visione e diametralmente strada. Il  principio che "ognuno è libero delle sue scelte"  lo ritengo sacro così come la libertà di esprimere il mio pensiero e il mio augurio dal più profondo del mio cuore a quella splendida creatura (e su questo sono certo che siamo tutti d'accordo) che è  Anna Lisa.

  19. ciao carissima. Ci credo anch'io,e credo anche che chi è già passato oltre, non ci lasci veramente mai. Ma, bando alle tristezze! Coraggio, forza e auguri che domani sia meglio di oggi.Un affettuosissimo abbraccio.
    Fiorella

  20. io condivido il commento 42

    sembra che tenerci ad una persona voglia dire soltanto: resisti

    ma  a volte si può proporre anche un punto di vista diverso; a volte invece di vivere resistendo ci possono essere anche delle vie dove si può resistere meno, soffrire meno; io credo molto nelle medicine alternative, a volte ho provato a dirglielo ad Anna Lisa, (non riesco a rivolgermi direttamente a te, per rispetto, per timore di mancare in delicatezza), ma lei non mi ha risposto.

    io fossi la mamma di Anna Lisa gli darei fiducia per altre strade, che quella di martoriare il suo corpo.

    ma credo che ancora una volta sembrerò una cretina che svaluta il problema di Anna Lisa, coem se le medicine alternative fossero caramelle; invece parlo così proprio perchè lo valuto.
    ognuno ha il suo modo di essere sensibile alle situazioni, ed ha il suo tipo di emotività ed il suo modo di esprimerla, e propone cose secondo i suoi orizzonti di vita: il mio è questo.

    in ogni caso sono felicissima per te per quel progetto della casa presa all'asta, mi hai fatto venire voglia di informarmi.

    Hugs

  21. Utente anonimo 42, la liberta’ di esprimere i propri pensieri e’ per tutti, e lo e’ anche per me. Ho espresso ii mio parere perche’ oltre al tuo ci sono stati altri post che tempo fa dicevano di cure cosi’ o cosa’, allora mi sono permessa di dire la mia. Ad Anna Lisa, ho capito perfettamente che non ha bisogno di solo di sentirsi dire forza, e capisco, perche’ anche lei l’ha detto, che la sua mente e’ fervida, ma il suo corpo non risponde. Hai letto tutti i suoi post? Sai tutta la sua storia? Io so di quello che ha scritto nel suo blog all’inizio della sua malattia. Anna Lisa e’ una splendida donna, da me viene amata dal profondo del mio cuore e gli sto’ vicino, come posso tutti i giorni, prima tramite mail, lei sa’ di me cose che altri non sanno, e sa che non sono “anonima” perché ha tutti i miei dati. Percio’ lasciamo perdere, Amiamola, aiutiamola come meglio possiamo. Non voglio piu’ fare polemiche verso altre persone non e’ da me. Imbastire un litigio per via telematica mi sembra in questo momento inopportuno. Quindi, il mio scrivere sara’ solo ed esclusivamente verso Anna Lisa, come ho sempre fatto anche per mail. Con cio’ ho concluso, tutto il mio amore e quello di mio figlio e’ riversato verso lei, la sua Mamy e al suo Qualcuno. Fiorella.

  22. Cara Fiorella, da ora non sarò più anonimo se l'importante è dare un nome a chi scrive piuttosto a ciò che si scrive. Per me questa non è una ribalta per farsi conoscere, tutto qui. Comunque, tranquilla, nessun  litigio, è solo un modo diverso, a volte opposto, di valutare  lo stesso problema. Chi è per la libertà di pensiero lo è per tutti, nessuno escluso. Se ho letto tutti i suoi post? Certo, dal primo all'ultimo e prestando molta attenzione ad ogni sua parola, perchè Anna Lisa non si esprime mai a vanvera. Quanto all'amore e alla considerazione per  Lei sono totalmente d'accordo con te. Almeno in questo siamo uniti e solidali. Niente polemica, d'accordo. Levin.

  23. Cara Anna    Lisa

    vorrei crederci con la tua semplicità e limpidezza…
     

    ti auguro ogni bene

                                               il solito lettore affezionato
                                                        al

     

  24. Cara Anna Lisa,
    non ci conosciamo.
    Ma ho bisogno che tu dica una preghiera per me, perchè finalmente anch'io trovi la mia strada. Oggi sono senza forza, e non riesco a farlo.
    Io ricambio (e siccome traggo forza dalle storie dei "santi minimi" come li chiamo io, condivido con te la storia di Moscati, medico napoletano che curava i poveri regalando loro tutti i suoi averi e portando la speranza vicino ad ogni malato: http://www.moscati.it./GM_bioindex.html

    Grazie… ti voglio bene
    Ariachiara (quella che ti dedica la sua insonnia sperando che tu possa dormire)

  25. Stringi i denti, vai avanti e cerca con tutte le forze di far prevalere le giornate migliori rispetto a quelle brutte e grigie – siamo TUTTI/E con TE! Un abbraccio forte Teresa

  26. Buona notte carissima Anna Lisa!
    Che la Madonna ti tenga tra le sue braccia.
    Loletta

  27. Cara Anna Lisa,
    io lo prego, io lo amo, io ci parlo e lo chiamo.
    Stasera parlerò di te e della mamma.

    Con affetto,
    Ginevra

  28. Ti voglio bene Anna Lisa, io sono miracolata, sono passati 15anni, io ci sono!
    Spero anche x te in un miracolo di Padre Pio. Un abbraccio da Silvana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Unisciti alla discussione

48 commenti

  1. Dopo il tuo post ho aperto la Bibbia e quelo che ho letto è stato questo:" Guariscimi Signore ed io sarò guarito, salvami Signore e io sarò salvato, poichè tu sei il mio vanto. Ecco, essi mi dicono "Dov'è la parola del Signore? Si compia finalmente!" Io non ho insistito presso di te nella sventura nè ho dsiderato il giorno funesto, tu lo sai. Ciò che è uscito dalla mia bocca è innanzi a te. Non essere per me causa di spavento, tu mio solo rifugio nel giorno della sventura. Siamo confusi i miei avversarsi ma non io, si spaventino essi, ma non io.

    Ti abbraccio forte e sono certa che oggi starai sicuramente meglio!
    Samanta

  2. Ci credo anch'io…. e le tue belle parole e l'esempio che ci doni sono un bel modo per farsi Santi…

    Un abbraccio da un lettore silenzioso.

    Paolo

  3. Fosse cosi’ facile.. la frase e’ stata scritta da un illuminato da Dio, per la maggior parte di noi, comuni mortali la via verso la luce del Paradiso, penso non sia facile. Io, e mi metto in prima persona, sono una di quelle che non andrebbe al martirio cantando, non penso che riuscirei a barattare la mia vita per un’altra. Credo fortemente che darei la mia vita in cambio di quella di mio figlio, e che ucciderei chiunque facesse del male ad Alessio. Quindi per me (e sono credente) le porte del Paradiso forse non si apriranno mai, non potro’ vedere mai chi e’ nella Luce Divina. Cerco nel mio piccolo di non fare mai del male, di essere una persona normale, i miei sbagli, i miei insulti, anche verso Dio, li ho sempre cercato di pagarli, con una sofferenza interiore e fisica, credimi, allucinante. Sono solo una donna, ma credo nelle parole dei Santi, anche se credo che per me non sara’ così’, credo nell’amicizia (forse troppo) nell’ aiuto reciproco, nell’amore senza interessi. Sono solo io, una donna come tante. Ti voglio bene, Fiorella.

  4. Le persone comuni non sono perfette. Molto spesso sono meravigliose nel loro piccolo, ma inevitabilmente finiscono in qualche modo per macchiarsi. Tuttavia, alcune di loro scontano una sorta di purgatorio terreno, affrontando l'impossibile… e nel modo in cui onorano la vita dentro a queste condizioni impossibili, si guadagnagno sicuramente il Paradiso, qualunque sia la forma che quest'ultimo può avere. Tu hai detto mille volte di non essere forte… ma di trovarti semplicemente in una situazione che ti costringe ad una forza obbligata…  per poi farti comunque finire in pezzi. Ma la vera forza è questa… ritrovare periodicamente l'entusiasmo dopo aver subito colpi, colpi e colpi… e grazie a quello ricaricarsi per reggere altri colpi, colpi e colpi… anche se questi colpi ti fanno cadere di continuo.

    Che dire… ti stimo molto pur non conoscendoti, e tifo per te, in ogni senso.

  5. ci credo anch'io, per quanto poveri siamo…
    un abbraccio da varese
    il mio insieme a tutti gli altri abbracci… pensa quanti siamo…e quanti ci ritroveremo… faccia a faccia senza più fardelli…
    ciao!

  6. si, viviamo con dignità, bellezza, consapevolezza, generosità e allegria e dopo, qualunque sarà il nostro paradiso, saremo felici come abbiamo saputo esserlo qui. anche se non crediamo esattamente le stesse cose, sono sicura, come te.
    ti abbraccio amica mia bella

  7. Cara Anna…
    Non ho parole difronte a tanta dolcezza, però mi è venuto in mente di dirti una cosa. Sono stato un paio di mesetti fa da Padre Pio a San Giovanni Rotondo e appena starai meglio, perchè tu sicuramente tra non molto starai meglio, ti consiglio di andarlo a trovare. E' un posto unico e pieno di amore. Io sono sicuro che ti piacerà…… Un abbraccio fortissimo Lino 

  8. Cara Anna Lisa che ogni giorno sorgi e il sol t' illumina,

    i medici  usano medicine di cui sanno poco,

    per guarire malattie di  cui sanno meno,

    su esseri umani di cui non sanno nulla.

    Capisco, così, perchè non resta che credere in Padre Pio.

  9. Hai un posto anche nelle mie preghiere, anche se non ti conosco; possa il Signore esaudire almeno quelle riguardano te.
    Strano a dire ad una estranea mai vista ma…………. tvb (come dicono i bambini )

  10. Annalisa approdo per la prima volta tra l tue bellissime farfalle e ancheio come tutti qui spero che oggi tu stia meglio!
    Un abbraccio
    Fausta

  11. Ciao Anna Lisa.
    Padre Pio (anzi, San Pio da Pietralcina) avevo un modo molto empirico, concreto di comunicare.
    Sono molto devota a Padre Pio e alla Vergine del Monte Carmelo (sabato, tra l'altro, è la sua ricorrenza).
    Sai cosa dico? Appena starai meglio (perché starai meglio!), potremmo organizzare un bel pulman è andare a San Giovanni Rotondo.
    Un abbraccio dolce Anna Lisa
    Palma

  12. Utente anonimo 24, cosa mi dici se un giorno un poveretto non avesse scoperto l’antibiotico, l’antivaiolo, l’antipolio per dirne solo alcune di queste “stupide” scoperte? Saremmo un popolo malato, e con la vita piu’ corta di almeno 20 anni! Io sono certa che la cara Anna Lisa e’ seguita da medici validissimi e cure appropriate, poi la sua fede, volontà’, forza sono un incentivo per una sua sicura guarigione. Percio’ non mettiamo in giro sempre queste dichiarazioni verso medici, medicine e “cure” miracolose. Ognuno di noi segua la sua cura, il suo credo quando e’ ammalato, senza che nessuno possa influire negativamente, mettendo mille dubbi sulle terapie che sta’ faticosamente sopportando sulla propria persona per poter guarire. Ognuno e’ libero delle sue scelte, e Anna Lisa non e’ stupida, ha sicuramente scelto insieme ai sui medici la cura piu’ giusta per lei. Un bacio cara Anna Lisa. Fiorella.

  13. Deve essere così…. io ho tante di quelle persone che se ne sono andate e con cui vorrei stare sempre! Oggi spero che per te vada decisamente meglio. Un bacio Angela

  14. Anche io ci credo Anna Lisa
    domani parto per la Puglia destinazione San Giovanni Rotondo e pregherò tanto per te!! Un abbraccio
    Linda

  15. E, soprattutto, guai a chi mi dirà "dai, tanto te sei forte" perché io mi son rotta le palle di essere forte.

    cara anna lisa, non ti dirò che sei forte. Ti dirò solo che io se fossi al tuo posto sceglierei un'altra strada. Anch'io sono contro la kemio. Ma giustamente ogni persona al diritto di scegliere. Tu sei una donna intelligente e non hai bisogno di consigli. Solo tu sai quello che è giusto fare e non è giusto fare.

    TI ABBRACCIO con affetto

  16. Ciao Anna Lisa,
    sono arrivata su questo blog per caso e ho letto tutti i post!
    Tutto quello che hai scritto mi ha fatto riflettere davvero molto, mi ha fatto capire che non ci si può lamentare per qualunque cavolata.
    Ti auguro con tutto il cuore di poter realizzare il tuo sogno.
    Un abbraccio!

    P.s.: Forza perchè le bestiacce non devono vincere!

  17. Non credo nell'aldilà, ma credo che sia doveroso vivere con, amicizia, amore e passione questa vita, mettendosi ogni giorno nei panni degli altri, senza fare agli altri quello che non vuoi sia fatto a te, amando e rispettando il prossimo, l'umanità intera, senza distinzione di razza, sesso o credo. Insomma, la mia "religione" è un misto fra comandamenti e Costituzione Italiana. Non credo significhi vivere in santità, ma solo vivere seriamente. Il tuo modo di essere, piccina, è molto, molto vicino al mio ideale. Ti voglio bene. Milva 

  18. Utente 31, chi ha scoperto l'antibiotico, l'antivaiolo, l'antipolio non apparteneva a quella schiera di medici che sanno poco, meno e nulla. Qui parliamo della patologia più complessa in assoluto che la medicina si trova ad affrontare e che forse non riuscirà  a sconfiggere mai totalmente considerate le immense distanze che la separano ancora dalla scoperta della conoscenza della vita.
    Tu sei "certa che la cara Anna Lisa è seguita….." Ebbene io, invece, non ho la tua certezza se questi sono i risultati!  Di "medicine e cure miracolose"  non ho mai parlato e non ci credo neppure io. La medicina non deve fare miracoli, ma curare e possibilmente  guarire. Ma se la cultura medica imperante nella lotta contro il cancro dopo quarant'anni e passa è ancora quella di tentare di distruggerlo distruggendo ancora prima e ancor di più chi lo porta, bè, mi sembra evidente che la strada giusta non può continuare ad essere questa.  E qui non sono  in discussione i "medici validissimi "  da cui Anna Lisa è seguita, ma semmai il loro obbligo all'applicazione di rigidi  protocolli che a quella "cultura medica" si rifanno. Si può dire e pensare ciò o è proibito? C'è ancora libertà di pensiero oppure vige il pensiero unico? Perchè di fronte a tanta ostentata certezza hai tanto timore che si influisca "negativamente, mettendo mille dubbi……" se hai appena finito di dire che "Anna Lisa  che non è stupida" (e su questo siamo perfettamente  d'accordo) "ha sicuramente scelto insieme ai suoi medici le cura più giusta per lei"?  Anna Lisa ama sentirsi amata, ed io l'amo non meno di tutti coloro che le scrivono, ma credo, considerata la sua fine intelligenza, che apprezzi anche la sincerità di chi non si esaurisce in soli incitamenti a resistere. Il messaggio che ci ha mandato è di una crudezza e lucidità impressionante:  mentre la sua mente pensa, ipotizza, crea, sogna e immagina, il suo corpo sente che la sta abbandonando. Chiaro  31 o pensi che ci sia qualcosa da aggiungere? "Ogni giorno sorgi e il sol t' illumina" era il sommesso e disperato tentativo di trasmetterle di andare oltre all'apparenza di quel sole che ogni giorno vediamo sorgere,  ma che nella realtà non è. Ma per questo sarebbe stato necessario cambiare totalmente visione e diametralmente strada. Il  principio che "ognuno è libero delle sue scelte"  lo ritengo sacro così come la libertà di esprimere il mio pensiero e il mio augurio dal più profondo del mio cuore a quella splendida creatura (e su questo sono certo che siamo tutti d'accordo) che è  Anna Lisa.

  19. ciao carissima. Ci credo anch'io,e credo anche che chi è già passato oltre, non ci lasci veramente mai. Ma, bando alle tristezze! Coraggio, forza e auguri che domani sia meglio di oggi.Un affettuosissimo abbraccio.
    Fiorella

  20. io condivido il commento 42

    sembra che tenerci ad una persona voglia dire soltanto: resisti

    ma  a volte si può proporre anche un punto di vista diverso; a volte invece di vivere resistendo ci possono essere anche delle vie dove si può resistere meno, soffrire meno; io credo molto nelle medicine alternative, a volte ho provato a dirglielo ad Anna Lisa, (non riesco a rivolgermi direttamente a te, per rispetto, per timore di mancare in delicatezza), ma lei non mi ha risposto.

    io fossi la mamma di Anna Lisa gli darei fiducia per altre strade, che quella di martoriare il suo corpo.

    ma credo che ancora una volta sembrerò una cretina che svaluta il problema di Anna Lisa, coem se le medicine alternative fossero caramelle; invece parlo così proprio perchè lo valuto.
    ognuno ha il suo modo di essere sensibile alle situazioni, ed ha il suo tipo di emotività ed il suo modo di esprimerla, e propone cose secondo i suoi orizzonti di vita: il mio è questo.

    in ogni caso sono felicissima per te per quel progetto della casa presa all'asta, mi hai fatto venire voglia di informarmi.

    Hugs

  21. Utente anonimo 42, la liberta’ di esprimere i propri pensieri e’ per tutti, e lo e’ anche per me. Ho espresso ii mio parere perche’ oltre al tuo ci sono stati altri post che tempo fa dicevano di cure cosi’ o cosa’, allora mi sono permessa di dire la mia. Ad Anna Lisa, ho capito perfettamente che non ha bisogno di solo di sentirsi dire forza, e capisco, perche’ anche lei l’ha detto, che la sua mente e’ fervida, ma il suo corpo non risponde. Hai letto tutti i suoi post? Sai tutta la sua storia? Io so di quello che ha scritto nel suo blog all’inizio della sua malattia. Anna Lisa e’ una splendida donna, da me viene amata dal profondo del mio cuore e gli sto’ vicino, come posso tutti i giorni, prima tramite mail, lei sa’ di me cose che altri non sanno, e sa che non sono “anonima” perché ha tutti i miei dati. Percio’ lasciamo perdere, Amiamola, aiutiamola come meglio possiamo. Non voglio piu’ fare polemiche verso altre persone non e’ da me. Imbastire un litigio per via telematica mi sembra in questo momento inopportuno. Quindi, il mio scrivere sara’ solo ed esclusivamente verso Anna Lisa, come ho sempre fatto anche per mail. Con cio’ ho concluso, tutto il mio amore e quello di mio figlio e’ riversato verso lei, la sua Mamy e al suo Qualcuno. Fiorella.

  22. Cara Fiorella, da ora non sarò più anonimo se l'importante è dare un nome a chi scrive piuttosto a ciò che si scrive. Per me questa non è una ribalta per farsi conoscere, tutto qui. Comunque, tranquilla, nessun  litigio, è solo un modo diverso, a volte opposto, di valutare  lo stesso problema. Chi è per la libertà di pensiero lo è per tutti, nessuno escluso. Se ho letto tutti i suoi post? Certo, dal primo all'ultimo e prestando molta attenzione ad ogni sua parola, perchè Anna Lisa non si esprime mai a vanvera. Quanto all'amore e alla considerazione per  Lei sono totalmente d'accordo con te. Almeno in questo siamo uniti e solidali. Niente polemica, d'accordo. Levin.

  23. Cara Anna    Lisa

    vorrei crederci con la tua semplicità e limpidezza…
     

    ti auguro ogni bene

                                               il solito lettore affezionato
                                                        al

     

  24. Cara Anna Lisa,
    non ci conosciamo.
    Ma ho bisogno che tu dica una preghiera per me, perchè finalmente anch'io trovi la mia strada. Oggi sono senza forza, e non riesco a farlo.
    Io ricambio (e siccome traggo forza dalle storie dei "santi minimi" come li chiamo io, condivido con te la storia di Moscati, medico napoletano che curava i poveri regalando loro tutti i suoi averi e portando la speranza vicino ad ogni malato: http://www.moscati.it./GM_bioindex.html

    Grazie… ti voglio bene
    Ariachiara (quella che ti dedica la sua insonnia sperando che tu possa dormire)

  25. Stringi i denti, vai avanti e cerca con tutte le forze di far prevalere le giornate migliori rispetto a quelle brutte e grigie – siamo TUTTI/E con TE! Un abbraccio forte Teresa

  26. Buona notte carissima Anna Lisa!
    Che la Madonna ti tenga tra le sue braccia.
    Loletta

  27. Cara Anna Lisa,
    io lo prego, io lo amo, io ci parlo e lo chiamo.
    Stasera parlerò di te e della mamma.

    Con affetto,
    Ginevra

  28. Ti voglio bene Anna Lisa, io sono miracolata, sono passati 15anni, io ci sono!
    Spero anche x te in un miracolo di Padre Pio. Un abbraccio da Silvana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informativa Cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.