Annastaccatolisa è riuscita a concretizzare un progetto a cui tiene molto, ovvero il finanziamento di un corso di formazione per il personale dell’Hospice di Livorno, dove Anna Lisa è stata ricoverata e dove ha celebrato il suo matrimonio. Chi opera costantemente in un contesto così delicato come quello delle cure palliative, ha avuto modo di ricevere il sostegno piscologico necessario per svolgere al meglio il proprio lavoro.

In concreto, sono stati effettuati dieci incontri di supervisione con una psicologa esperta in cure palliative: cinque incontri nel 2016 (maggio – dicembre) e cinque nel 2017 (aprile – dicembre). L’intervento di supervisione si è sviluppato in circa sei mesi, e, per ciascuno dei cinque incontri, sono state organizzate due edizioni per permettere a tutti gli operatori dell’Hospice di partecipare. Obiettivo della supervisione nel campo delle cure palliative è la prevenzione del burnout ovvero del sovraccarico fisico, emozionale e spirituale che deriva dallo stare accanto a pazienti e famiglie che vivono il tragico periodo del fine vita. Come riportato nella relazione della Dr.ssa C. Galli, responsabile servizio Hospice Livorno: “La partecipazione dell’equipe è stata notevole ed i risultati sono stati qualitativamente positivi, sia dal punto di vista del miglioramento della conoscenza tra i membri dell’equipe, e quindi del sostegno emotivo reciproco, sia dal punto di vista dell’approfondimento della conoscenza di sé circa questo particolare lavoro, conoscenza e verifica che ha portato anche a cambiamenti di sede di lavoro per qualcuno”.

Durante le attività di Supervisione del personale sanitario è stata prestata particolare attenzione ad alcuni temi:

  • Empatia
  • Coping
  • Ascolto attivo
  • Compassion fatigue
  • Resilienza
  • Il sistema famiglia (con i suoi meccanismi di difesa)
  • Meccanismi di difesa utilizzati dal personale, con particolare attenzione alle reazioni (inconsce) alle sollecitazioni di pazienti/familiari (fenomeno del contro-transfert)
  • Il lutto e la sua gestione
  • Burnout

Durante gli incontri sono stati accolti e condivisi, nell’ottica della ridistribuzione del carico emotivo, vissuti emotivi, paure e speranze degli operatori. La presentazione da parte dei professionisti dei casi clinici e delle problematiche relazionali/organizzative interne all’equipe hanno permesso di acquisire conoscenze inerenti la natura del disagio quale elemento paralizzante il rendimento professionale; di implementare la ricerca di alternative di comportamento; di sviluppare una più attenta meta-riflessione sulle interazioni esistenti tra i vissuti intra-psichici e le modalità interpersonali di relazioni con i membri del gruppo.

RIEPILOGO DELL’ATTIVITÀ SVOLTA

  • Numero incontri di Supervisione: cinque (ripetuti in due edizioni).
  • Numero partecipanti alla Supervisione: intera equipe Hospice, ovvero venticinque partecipanti per ogni incontro.
  • Frequenza: un incontro al mese con date concordate con la Direzione dell’Hospice.
  • Inizio: maggio 2016 (prima edizione) e aprile 2017 (seconda edizione).
  • Termine: dicembre 2016 (prima edizione) e dicembre 2017 (seconda edizione).
  • Psicologa, Psicoterapeuta che ha tenuto il corso: Dr.ssa Debora Molli (prima edizione) e Dr.ssa Grazia Mieli (seconda edizione).

Ultime notizie

Inaugurazione Panchina Rosa a Bagno di Gavorrano

A pochi mesi dalla proposta del nostro progetto al via l’inaugurazione dell’ottava panchina rosa! Stesso Comune (Gavorrano) ma frazione diversa! Sabato 13 luglio è il turno di Bagno di Gavorrano, dove l’assessore Stefania Ulivieri e tutta l’amministrazione comunale hanno voluto

Leggi Tutto »

Inaugurazione Panchina Rosa a Vecchiano

Dalle colline di Gavorrano al mare di Vecchiano per arrivare al SETTIMO appuntamento con le nostre panchine rosa!  Sabato 6 luglio alle ore 21.30 è stata inaugurata la nostra panchina in Piazza Balducci a Migliarino, all’interno di una ricca serata prevista

Leggi Tutto »

Diario di viaggio

Buongiorno a tutti!! Caricare il sequenziatore è sempre un’esperienza per me! Ogni volta che lo carico con i campioni ci penso tutta la sera e la mattina sono tentata ad albeggiare in laboratorio per vedere se tutto va bene (come

Leggi Tutto »

Informativa Cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.