Faccio chemio, rilascio interviste… :-)

Stamattina ho giocato il terzo gettone di questa nuova chemio sulla ruota di Livorno.
Ed è andata bene.
Gli esami del sangue non erano malaccio, a parte il fegato spappolato e quindi ho potuto fare la terapia "in tutta tranquillità".
Ho fatto un bel po' di chiacchiere con la dottoressa ElleElle, mi son mangiata un bel panino con la mortadella accompagnato da un succo alla pera, ho lavoricchiato un po' col cellulare e così il tempo è passato velocemente e piacevolmente (il tutto davanti agli sguardi allibiti dei miei compagni di chemio!).
Credo che questo sia il primo giro di chemio (e ne ho fatti tanti!) in cui mi sono sentita serena e carica. Il fine settimana a Roma ha lasciato il segno, un ottimo segno.

E anche il pomeriggio è stato molto, molto piacevole.

Ho ricevuto una sorpresa da Mamigà: un regalo FANTASTICISSIMO accompagnato da un biglietto commovente. Mamigà, grazie! Il tuo regalo sarà sempre con me perché non è solo bellissimo, ma anche utilissimo…  Non vedo l'ora di sfoggiarlo!!! Grazie, grazie e ancora grazie!

Poi ho ascoltato l'intervista di Wide su radio 3  e… che dire? E' stata strepitosa! Così chiara e sicura di sé. Una bellissima intervista. Sono così orgogliosa di averla come Amica!!!

E poi, poi… che emozione!!!
Andate su www.alfemminile.com e… in home page c'è il mio bel faccione e un'intervista alla sottoscritta!!!
E, a parer mio, è proprio una bella intervista perché la giornalista non ha cambiato una virgola di quello che le ho detto e questo denota una grande sensibilità verso l'argomento trattato. Bello!

Insomma, una bella giornata. E dire che è una bella giornata il giorno della chemio, credetemi, solo una malata fortunata può dirlo!

Ma in tutto questo non posso dimenticarmi di fare gli auguri al mio amico Alessandro che oggi compie gli anni! Joyeux anniversaire mon ami!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su email
Email
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

Unisciti alla discussione

27 commenti

  1. Sono contenta che la giornata sia stata positiva..bella l’intervista !!! Samantha

  2. …sono solo uno di quelli che hanno scoperto questo blog da "la stampa"  e spesso passo su questo splendido blog che riesci a rendere profondo ma non pesante, in bocca al lupo sempre e comunque.

    p.s. mai avrei immaginato di andare a leggere un sito tipo alfemminile… ma per l'intervista ne è valsa la pena.

    al

  3. Sono troppo contenta che stavolta con la chemio sia andata meglio..l amore che hai intorno te lo meriti tutto..e poi..ho visto la foto dell intervista..sei troppo bella..forza e coraggio anna mia che ce la facciamo a vincere..un abbraccio dalla puglia. Simona

  4. Ciao splendida creatura….
    da quando ho conosciuto il tuo blog non passa giorno che non ti pensi e che non invii una preghiera per te…. 
    Sono contenta delle notizie che ho letto oggi (e sono andata subito a leggere l'intervista.. bella, bella davvero) e di come è andato il tu W.E romano.
    Ti abbraccio…..sei una fata luminosa!!!
    Maria Grazia – Torino

  5. Ciao Anna Lisa,
    è un po' che leggo il tuo blog e si vede che credi molto nella blogterapia. Anche io penso che condividere e confidarsi faccia un gran bene al corpo e allo spirito.
    Sono contenta che la tua giornata sia stata positiva.
    Saluti e in bocca al lupo per tutto!
    Cinzia

  6. Bellissima intervista Anna Lisa! Peccato che non sono riuscita a guardarti negli occhi: forse hanno tolto la tua foto, ma va bene anche così. Tanto che sei bellissima te lo dico lo stesso!

    Bacio grande

    Alessandra

  7. Complimenti per l'intervista e per tutto quello che stai facendo per tante donne che si trovano o si troveranno a dover affrontare la Bestia.
    Sei davvero in gambissima e non è un modo di dire tanto per dire…

  8. ho scoperto il tuo blog tramite il post di una tua lettrice…ho iniziato a leggerlo due giorni fa e sono rimasta fino alle 3 di notte a leggerti. perchè? perchè è strano ma in molte cose avevo la percezione di poterle scrivere io. le nostre malattie sono diverse, la tua è fisica, si vede si sente e si tocca. la mia no. la mia purtroppo è "mentale" non si vede, non si sente e non si tocca, eppure certe sensazioni sono le stesse. e so che la parola "depressione" da un effetto diverso alle persone rispetto alla parola "cancro". la seconda fa spavento e spesso genera la reazione "poverina!", che ti fa giustamente incazzare, la prima, la mia, di solito genera la reazione "ma vai a farti una passeggiata che non ti manca niente" e questo invece mi fa (faceva) sentire maledettamente peggio, più in colpa, sbagliata. psicofarmaci per 3 anni, la mia vita perfetta con un lavoro, un fidanzato, un gruppo di amici, una casetta dove vivevo da sola, il mio aspetto fisico, le mie certezze di quella che ero, all'improvviso distrutte, e io che mi guardavo e non mi riconoscevo più, che invidiavo quelli "sani" che rivolevo la mia vita e che invece stavo su un letto con il solo desiderio di non risvegliarmi l'indomani…che ingrata! hai avuto il coraggio di parlarne nel blog, nel mio invece emerge solo in alcuni post in giorni in cui mi sento particolarmente avvolta da quella cosa nera e densa che mi si attaccava addosso e non mi permetteva di muovermi. io la mia malattia la chiamo "the Big D" o "la stronza", e quando si manifesta con gli attacchi di ansia e di panico, o quando mi fa dire "ma vale la pena vivere così??" la odio particolarmente. e la odio quando mi rendo conto che mi ha tolto i miei amici, che sono spariti perchè sono sparita io per prima, ho allontanato tutti, tutto, quando mi guardo allo specchio e mi rendo conto che mi ha cambiata anche fisicamente (2 taglie in più, grazie pilloline, davvero grazie!! mi mancava veramente tutta sta ciccia intorno a me!)… e ora che comincio a vedere la luce, che il percorso piano piano diventa un pochino meno buio, mi ritrovo a dover ripartire da zero, cercando forze che difficilmente ho tutti i giorni….ci sono giorni che mi alzo e ce la faccio, e sono ottimista, altri in cui davvero non riesco a trovare spiragli. ma so che ne sto uscendo, che devo farcela e posso farcela. e la mia ironia mi ha salvato…forse sono presuntuosa, ma mi rendo conto che in molte cose siamo molto simili….

  9. bellssima intervista anna staccato lisa!
    e bellissima tu!
    ho iniziato a leggerti sul tuo blog ed ora continuo anche sul giornale e sono contenta che tu sia la nostra "paladina".
    sono felice che la prima chemio sia andata bene : sei un mito, sei un esempio per tutte noi.
    ti abbraccio con affetto
    e aspetto di leggerti ancora.
    cenerentola

  10. Ti leggo da due giorni e provo solo una grandissima ammirazione per la tua persona e per il tuo inno alla vita che attraverso la rete arriva ai cuori di tutti quelli che qui si affacciano ed affaccerano..
    Ti penso, ti sono vicina, tifo per te, prego per te!
    E se è vero che l'amore è più forte di tutto Tu te ne stai davvero circondando e ne emani una quantità indicibile.
    Tu sei l'Amore per la vita che TUTTI, malati e non malati dovrebbero dimostare!
    Ti voglio bene.

    sabri
     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Unisciti alla discussione

27 commenti

  1. Sono contenta che la giornata sia stata positiva..bella l’intervista !!! Samantha

  2. …sono solo uno di quelli che hanno scoperto questo blog da "la stampa"  e spesso passo su questo splendido blog che riesci a rendere profondo ma non pesante, in bocca al lupo sempre e comunque.

    p.s. mai avrei immaginato di andare a leggere un sito tipo alfemminile… ma per l'intervista ne è valsa la pena.

    al

  3. Sono troppo contenta che stavolta con la chemio sia andata meglio..l amore che hai intorno te lo meriti tutto..e poi..ho visto la foto dell intervista..sei troppo bella..forza e coraggio anna mia che ce la facciamo a vincere..un abbraccio dalla puglia. Simona

  4. Ciao splendida creatura….
    da quando ho conosciuto il tuo blog non passa giorno che non ti pensi e che non invii una preghiera per te…. 
    Sono contenta delle notizie che ho letto oggi (e sono andata subito a leggere l'intervista.. bella, bella davvero) e di come è andato il tu W.E romano.
    Ti abbraccio…..sei una fata luminosa!!!
    Maria Grazia – Torino

  5. Ciao Anna Lisa,
    è un po' che leggo il tuo blog e si vede che credi molto nella blogterapia. Anche io penso che condividere e confidarsi faccia un gran bene al corpo e allo spirito.
    Sono contenta che la tua giornata sia stata positiva.
    Saluti e in bocca al lupo per tutto!
    Cinzia

  6. Bellissima intervista Anna Lisa! Peccato che non sono riuscita a guardarti negli occhi: forse hanno tolto la tua foto, ma va bene anche così. Tanto che sei bellissima te lo dico lo stesso!

    Bacio grande

    Alessandra

  7. Complimenti per l'intervista e per tutto quello che stai facendo per tante donne che si trovano o si troveranno a dover affrontare la Bestia.
    Sei davvero in gambissima e non è un modo di dire tanto per dire…

  8. ho scoperto il tuo blog tramite il post di una tua lettrice…ho iniziato a leggerlo due giorni fa e sono rimasta fino alle 3 di notte a leggerti. perchè? perchè è strano ma in molte cose avevo la percezione di poterle scrivere io. le nostre malattie sono diverse, la tua è fisica, si vede si sente e si tocca. la mia no. la mia purtroppo è "mentale" non si vede, non si sente e non si tocca, eppure certe sensazioni sono le stesse. e so che la parola "depressione" da un effetto diverso alle persone rispetto alla parola "cancro". la seconda fa spavento e spesso genera la reazione "poverina!", che ti fa giustamente incazzare, la prima, la mia, di solito genera la reazione "ma vai a farti una passeggiata che non ti manca niente" e questo invece mi fa (faceva) sentire maledettamente peggio, più in colpa, sbagliata. psicofarmaci per 3 anni, la mia vita perfetta con un lavoro, un fidanzato, un gruppo di amici, una casetta dove vivevo da sola, il mio aspetto fisico, le mie certezze di quella che ero, all'improvviso distrutte, e io che mi guardavo e non mi riconoscevo più, che invidiavo quelli "sani" che rivolevo la mia vita e che invece stavo su un letto con il solo desiderio di non risvegliarmi l'indomani…che ingrata! hai avuto il coraggio di parlarne nel blog, nel mio invece emerge solo in alcuni post in giorni in cui mi sento particolarmente avvolta da quella cosa nera e densa che mi si attaccava addosso e non mi permetteva di muovermi. io la mia malattia la chiamo "the Big D" o "la stronza", e quando si manifesta con gli attacchi di ansia e di panico, o quando mi fa dire "ma vale la pena vivere così??" la odio particolarmente. e la odio quando mi rendo conto che mi ha tolto i miei amici, che sono spariti perchè sono sparita io per prima, ho allontanato tutti, tutto, quando mi guardo allo specchio e mi rendo conto che mi ha cambiata anche fisicamente (2 taglie in più, grazie pilloline, davvero grazie!! mi mancava veramente tutta sta ciccia intorno a me!)… e ora che comincio a vedere la luce, che il percorso piano piano diventa un pochino meno buio, mi ritrovo a dover ripartire da zero, cercando forze che difficilmente ho tutti i giorni….ci sono giorni che mi alzo e ce la faccio, e sono ottimista, altri in cui davvero non riesco a trovare spiragli. ma so che ne sto uscendo, che devo farcela e posso farcela. e la mia ironia mi ha salvato…forse sono presuntuosa, ma mi rendo conto che in molte cose siamo molto simili….

  9. bellssima intervista anna staccato lisa!
    e bellissima tu!
    ho iniziato a leggerti sul tuo blog ed ora continuo anche sul giornale e sono contenta che tu sia la nostra "paladina".
    sono felice che la prima chemio sia andata bene : sei un mito, sei un esempio per tutte noi.
    ti abbraccio con affetto
    e aspetto di leggerti ancora.
    cenerentola

  10. Ti leggo da due giorni e provo solo una grandissima ammirazione per la tua persona e per il tuo inno alla vita che attraverso la rete arriva ai cuori di tutti quelli che qui si affacciano ed affaccerano..
    Ti penso, ti sono vicina, tifo per te, prego per te!
    E se è vero che l'amore è più forte di tutto Tu te ne stai davvero circondando e ne emani una quantità indicibile.
    Tu sei l'Amore per la vita che TUTTI, malati e non malati dovrebbero dimostare!
    Ti voglio bene.

    sabri
     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informativa Cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.