Sbriciolata

Sì, sbriciolata. E' così che mi sento oggi.
Lo so che dovrei essere al settimo cielo per le dimissioni imminenti, ma è inutile girarci troppo intorno, non sto benissimo.
Sono debole fisicamente e psicologicamente.
Effetto accumulo della radio (domattina la quarantaquattresima e ultima!), calo sensibile di piastrine, le gambe che continuano a darmi qualche problemino, flebo su flebo, pasticche su pasticche, cinque settimane di beauty farm…
E sono nervosetta. E piango di nulla.

Ho avuto l'incontro con lo psicologo: una delle cose migliori che mi sia capitata qua dentro! E pensare a quanto ero scettica!!! Mai voluta andare dallo psicologo in vita mia!!!
E invece ho fatto benissimo, mi è servito! E' una persona meravigliosa sia umanamente che professionalmente. E continueremo un percorso insieme, ne sono sicura.

Però, ovviamente, un incontro non basta, lo so. Anzi… ora mi sento anche un po' più stanca di prima.
Infatti parlo poco, quasi con nessuno.
E mi scuso. Mi scuso con tutti i miei amici che oggi mi hanno tempestato di telefonate: non ho risposto a nessuno, sono una gran cafona, ma non ce la facevo. Non mi va proprio di parlare, perdonatemi.

Era tanto che non mi sentivo così.
Sono stanca.
Non ho voglia di niente e di nessuno.
Ma passerà, ne sono sicura. Passa sempre tutto e passerà anche questo momento.
Ritroverò il mio mantello da super-eroina e tornerò l'Anna staccato Lisa di sempre.

Ora però no. Ora prendetemi così.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su email
Email
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

Unisciti alla discussione

21 commenti

  1. E ci mancherebbe, non ti devi certo scusare, Bubi…
    Le parole le lascio per quando ne avrai voglia, intanto ti mando i miei pensieri, come sempre.
    TE

    Zubi

  2. Qui non solo ti si prende così, qui ti si vuole bene così!!
    Hai detto bene: passerà. Passerà e starai di nuovo bene, quello che tutti speriamo è che avvenga nel più breve tempo possibile! Ma scommettiamo che già tornare a casa domani aiuterà tanto tantissimo?!?
    E poi: que bien che la chiaccherata con lo psico si sia rivelata migliore delle aspettative! Tu il mantello ce l'hai sempre, è solo che attraversando questo tornado si è un pò sgualcito e c'è qualche macchia di fango…vuoi vedere che lo psico sa fare servizio lavanderia?!? In bocca al lupo!

  3. Lo sai che è assolutamente normale che ci siano questi periodi
    di stanca… ( come ben sa chi ci è passato … ).
    Per ora lasciati solo scaldare il cuore dal circuito di bene, d'affetto vero della tua famiglia e  dei tuoi amici, bloggers e non bloggers , che sono un battaglione !!!
    Ti abbraccio con il cuore. Silvana

  4. Cara amica di penna… leggo ora il tuo post di ieri ed ancora una volta mi meraviglio delle coincidenze tra ciò che scrivi e ciò che il Signore mi ispira…  blog gemelli eppure così uguali per tanti aspetti.

    Sotto la croce dove sto io o sulla croce dove stai tu, ogni tanto, splende lo stesso sole.

    Una preghiera per te.

  5. Non scusarti di nulla…
    Prenditi tutto il temp che serve…

    Un abbraccio di cuore
    Irene

  6. sei una ragazza straordinaria, simpatica e intelligente ma sei umana. il periodo che stai passando non poteva scalfire un po' della tua volontà e grinta. Tutti quelli che ci sono passati lo sanno benissimo.
    Adesso devi solo pensare al risultato delle cure che presto ti compenserà di tanti momenti bui e sofferenze.

    Un abbraccio grandissimo.

    Chicca

  7. Sono l'ennesima anonima che poi tanto anonima non vuol essere.. Sono Ale e seguo il tuo blog da un po'.. Il sentirsi come ti senti tu mi sembra normalissimo.. e tutti noi continueremo a leggerti con assiduita' ed io per prima perche' mi hai fatto sentire parte della tua famiglia.. Grazie mille AnnastaccatoLisa per il solo fatto di scrivere anche quando non ti va. Ale

  8. Sono contenta che l'incontro con lo psicologo sia stato positivo. Per tutto il resto, ti voglio un mare di bene così come sei, qualsiasi sia il tuo umore, qualsiasi sia il tuo peso, qualsiasi… Anna staccato Lisa. Un bacio. Milva

  9. Non importa se nn rispondi! e non devi scusarti.
    Io aspetto.Non ho nessunissima fretta.
    Ricaricati un po'…io nel frattempo continuo ad accudire la mia piantina di menta…Te fai il miele, io fo' il Mojito, ok???

    Baciotti otti otti otti otti otti otti
    IrenA

  10. che poi senza mantello si vede ancora meglio quel bel pezzo di figliola che sei, cara mia 😉
    non forzarti a fare nulla e a chi ti dà della cafona, passami il numero, che ci penso io.
    ti strizzo più forte che posso. ah, e brava ad aver parlato con lo psicologo, brava brava brava.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Unisciti alla discussione

21 commenti

  1. E ci mancherebbe, non ti devi certo scusare, Bubi…
    Le parole le lascio per quando ne avrai voglia, intanto ti mando i miei pensieri, come sempre.
    TE

    Zubi

  2. Qui non solo ti si prende così, qui ti si vuole bene così!!
    Hai detto bene: passerà. Passerà e starai di nuovo bene, quello che tutti speriamo è che avvenga nel più breve tempo possibile! Ma scommettiamo che già tornare a casa domani aiuterà tanto tantissimo?!?
    E poi: que bien che la chiaccherata con lo psico si sia rivelata migliore delle aspettative! Tu il mantello ce l'hai sempre, è solo che attraversando questo tornado si è un pò sgualcito e c'è qualche macchia di fango…vuoi vedere che lo psico sa fare servizio lavanderia?!? In bocca al lupo!

  3. Lo sai che è assolutamente normale che ci siano questi periodi
    di stanca… ( come ben sa chi ci è passato … ).
    Per ora lasciati solo scaldare il cuore dal circuito di bene, d'affetto vero della tua famiglia e  dei tuoi amici, bloggers e non bloggers , che sono un battaglione !!!
    Ti abbraccio con il cuore. Silvana

  4. Cara amica di penna… leggo ora il tuo post di ieri ed ancora una volta mi meraviglio delle coincidenze tra ciò che scrivi e ciò che il Signore mi ispira…  blog gemelli eppure così uguali per tanti aspetti.

    Sotto la croce dove sto io o sulla croce dove stai tu, ogni tanto, splende lo stesso sole.

    Una preghiera per te.

  5. Non scusarti di nulla…
    Prenditi tutto il temp che serve…

    Un abbraccio di cuore
    Irene

  6. sei una ragazza straordinaria, simpatica e intelligente ma sei umana. il periodo che stai passando non poteva scalfire un po' della tua volontà e grinta. Tutti quelli che ci sono passati lo sanno benissimo.
    Adesso devi solo pensare al risultato delle cure che presto ti compenserà di tanti momenti bui e sofferenze.

    Un abbraccio grandissimo.

    Chicca

  7. Sono l'ennesima anonima che poi tanto anonima non vuol essere.. Sono Ale e seguo il tuo blog da un po'.. Il sentirsi come ti senti tu mi sembra normalissimo.. e tutti noi continueremo a leggerti con assiduita' ed io per prima perche' mi hai fatto sentire parte della tua famiglia.. Grazie mille AnnastaccatoLisa per il solo fatto di scrivere anche quando non ti va. Ale

  8. Sono contenta che l'incontro con lo psicologo sia stato positivo. Per tutto il resto, ti voglio un mare di bene così come sei, qualsiasi sia il tuo umore, qualsiasi sia il tuo peso, qualsiasi… Anna staccato Lisa. Un bacio. Milva

  9. Non importa se nn rispondi! e non devi scusarti.
    Io aspetto.Non ho nessunissima fretta.
    Ricaricati un po'…io nel frattempo continuo ad accudire la mia piantina di menta…Te fai il miele, io fo' il Mojito, ok???

    Baciotti otti otti otti otti otti otti
    IrenA

  10. che poi senza mantello si vede ancora meglio quel bel pezzo di figliola che sei, cara mia 😉
    non forzarti a fare nulla e a chi ti dà della cafona, passami il numero, che ci penso io.
    ti strizzo più forte che posso. ah, e brava ad aver parlato con lo psicologo, brava brava brava.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informativa Cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.